test

Riso Cascine Orsine

RISO della ZELATA CASCINE ORSINE

Riso coltivato con metodo biologico biodinamico, varieta’ Baldo. Lavorazioni: Integrale, Semilavorato, Bianco non brillato. Riso nostrale estremamente versatile, adatto anche per i risotti.

Fattoria biologico biodinamica Cascine Orsine, Pavia
Certificazione biodinamica Demeter
Certificazione biologico Codex

Confezioni da 1 chilo:

• Integrale – 6,20 € PROMO -8% = 5,70 €
• Semilavorato – 6,40 € < Non disponibile
• Bianco – 6,50 € PROMO -8% = 6,00 €


PREPARAZIONE
Cascine Orsine scrive:
Per l'integrale: dopo aver lavato il riso, metterlo in pentola con acqua fredda (4 dita oltre il riso) e sale. Portare a ebollizione scoperto, quindi coprire e lasciar cuocere a fuoco lento per 60 minuti circa anche senza girarlo. Il semilavorato vuole circa 25 minuti a fuoco lento. Il bianco 20 minuti a fuoco lento.
Lesca scrive:
Integrale: partire con l'acqua fredda, proporzioni 3 bicchieri di acqua un bicchiere di riso, sale, cottura a fuoco medio. Dal momento che si accende il fuoco contare 60 minuti. Vedrete che a fine cottura tutta l’acqua e’ stata assorbita dal riso e iin questo modo le proprieta’ non andranno perse.
Semilavorati/semintegrali: stesso procedimento di cottura dei risi bianchi, quindi, soffritto, riso, condimento a piacere e aggiungere brodo bollente durante la cottura, a differenza dei risi bianchi ci vogliono 25/27 minuti.
Risi bianchi: soffritto, riso, condimento a piacere e aggiungere brodo bollente durante la cottura che sara’ di 20 min. circa.

LA STORIA e LA FATTORIA
Cascine Orsine, "La Zelata" si estende con i suoi 650 ettari tra Bereguardo (Pavia) e il Ticino. Di questi, 350 sono coltivati, mentre la fascia lungo il Ticino e' stata mantenuta a bosco naturale. Un terzo della superficie agricola e' normalmente lasciato a prato, per pulire il terreno dalle erbe infestanti e accrescerne la fertilita'. Giulia Maria Crespi, oggi ultraottantenne, inizio' il progetto. "...in campagna, la sera dopo cena era un piacere sentire il grande concerto delle rane. Ma questa gioia veniva totalmente cancellata quando, alla fine di maggio, un silenzio raggelante ci ricordava che erano stati messi i diserbanti nelle risaie".

E fu anche il pensiero che le rane sarebbero potute tornare a cantare, uno dei moventi che spinse questa energica signora ad imparare la tecnica dell’agricoltura biodinamica. Inoltre nel 1968 un cancro, curato in una clinica a indirizzo steineriano, la Lukas Klinik in Svizzera, le fece scoprire l'importanza di una sana alimentazione per la cura della malattia, della qualita' dei cibi e quindi l'agricoltura biodinamica. Iniziano cosi' i corsi di biodinamica in Germania insieme al Aldo Paravicini (figlio), agronomo, oggi responsabile dell’azienda, e nel 1976, quando ancora non si parlava nemmeno di produzione biologica, nacque una delle prime realta' in Italia a coltivare davvero "secondo natura".

IL METODO DI COLTIVAZIONE
Per effetto delle rotazioni, le colture nello stesso campo cambiano ogni anno, alternandosi per un ritmo che dura 5-6 anni. Rotazione e uso di particolari colture (es. leguminose) riducono drasticamente le infestanti e i parassiti. La concimazione con il letame maturato con paglia, sostanze minerali naturali macinate e preparati biodinamici; proveniente dalla stalla dell’azienda (gran parte dei seminativi -circa 95%- sono destinati al consumo animale).

Il calendario delle semine stabilisce il tempo della semina e della raccolta in base alle posizioni della luna e dei pianeti. L'utilizzo di preparati in dosi omeopatiche che funzionano come ricostituente per il terreno e le piante. Maggior lavoro umano e meno macchinizzazione (circa un 40% in piu' di manodopera). Risultati: prodotti di qualita' superiore, piu' energici e piu' vitali.

5.70 €Prezzo:
Loading Sto aggiungendo al carrello...
LoadingSto aggiungendo al Carrello...

Prodotti Biologici Online

Carrello

Il carrello e' vuoto

.

SPESE di SPEDIZIONE
8 € per ordini minori di 40 €
5 € per ordini tra 40 e 80 €
2 € per ordini maggiori di 80 €
Gratis a Firenze e Dintorni
+ info